MONOLITH

Italia, Stati Uniti, 83’, 2016, colore, Blu-Ray

sceneggiatura
Elena Bucaccio
Stefano Sardo
Ivan Silvestrini
Mauro Uzzeo
tratto dal graphic novel di
Roberto Recchioni
Mauro Uzzeo
Lorenzo "LRNZ" Ceccotti
fotografia
Michael FitzMaurice
montaggio
Lorenzo Muto
musica
Diego Buongiorno
suono
Sandro Rossi
Lilio Rosato
scenografia
Lorenzo "LRNZ" Ceccotti
costumi
Anina Pinter

interpreti
Jay Hayden [Roy Lacombe]
Katrina Bowden [Sandra]
Brandon W. Jones [Ted]
Katherine Kelly Lang [Lilith/voce]
Damon Dayoub [Carl]

produttori
Claudio Falconi
Lorenzo Foschi
Matthew G. Zamias
Guy Moshe
Davide Luchetti
produttori esecutivi
Roberto Amoroso
Giovanni Arata
Bettina Godi
Nils Hartmann
Andrea Nocetti
Sonia Rovai
produzioni
Sky Italia
Lock & Valentine
Sergio Bonelli Editore
co-produttori
Vincenzo Sarno
Giovanni Mattioli
Antonio Navarra

vendite internazionali
True Colours
www.truecolours.it
info@truecolours.it

distribuzione italiana
Vision Distribution
info@visiondistribution.it
www.facebook.com/visionfilmdistribution

Sandra viaggia con il figlio David a bordo di Monolith, futuristica automobile costruita per proteggere i passeggeri da qualsiasi minaccia esterna. Durante una sosta imprevista, nel mezzo della notte e in pieno deserto, il bimbo aziona involontariamente i comandi di Monolith chiudendola ermeticamente mentre la madre è fuori dall’auto. Inizia così una drammatica lotta della donna contro il tempo e contro la tecnologia per riuscire a salvare il proprio figlio.

Monolith è una storia che indaga sul nostro rapporto con una tecnologia iperprotettiva, che si sostituisce sempre più a noi nelle nostre scelte. Come un ventre oscuro, la Monolith protegge il bambino di Sandra, da tutto e da tutti, persino da lei. Da sceneggiatore dovrei definire questo film un thriller psicologico, ma da padre non posso che trovarlo un vero e proprio horror. E in ogni fase della sua realizzazione, dalla scrittura alle riprese, non riuscivo a togliermi dalla testa la domanda: cosa farei se capitasse a me e mio figlio?. [Ivan Silvestrini]

Ivan Silvestrini si diploma al Centro Sperimentale di Cinematografia con il cortometraggio Avevamo vent’anni(2010). Successivamente dirige diverse web series (Stuck - The Chronicles of David ReaUnder the Series e due spin-off per la serie televisiva Una grande famiglia). Il suo debutto sul grande schermo arriva con Come non detto (2012), sul tema del coming out in Italia, e prosegue con la commedia romantica 2night presentato alla Festa del Cinema di Roma nel 2016. Nello stesso anno gira negli Stati Uniti il thriller Monolith selezionato al Brussels International Fantastic Film Festival. Attualmente sta lavorando al suo quarto lungometraggio, "Arrivano i prof".

2016 Monolith
2016 2night
2012 Come non detto
2010 Avevamo vent’anni [cm]
2008 Lubrifica Nos Domine [cm]



PROGRAMMAZIONE

06/12/2017 h 17:30IULM - Auditorium
introduce il film lo sceneggiatore Mauro Uzzeo